Dai vita alla tua vacanza!

Uzerche

Guida turismo, vacanze e weekend nella Corrèze

Uzerche - Guida turismo, vacanze e weekend nella Corrèze
9.1
25

Maestosamente arroccata su una punta rocciosa, sopra un meandro della Vézère, la splendida città della Corrèze di Uzerche vi accoglie per un favoloso viaggio nel cuore del suo patrimonio storico.

Roccaforte inespugnabile un tempo situata alla frontiera tra l'Alto e il Basso Limosino, Uzerche ha interpretato un ruolo importante all'epoca carolingia e al Medioevo grazie alla sua posizione strategica e le sue fortezze imponenti: era infatti chiamata "Uzerche la pucelle", colei che non è mai stata presa.

Ricca di un insieme architetturale notevole, la città medievale, soprannominata anche Perla del Limosino, fa parte di un circuito sul patrimonio organizzato dall'Ufficio del Turismo. Quest'itinerario a piedi scandito da pannelli esplicativi vi porterà alla scoperta delle sue vecchie dimore, delle torri maestose e dei pittoreschi passaggi con volte. Lungo la passeggiata potrete scoprire il castello Bécharie, un complesso difensivo del XV secolo, ristrutturato nel XVI e nel XVII secolo, classificato nell'inventario dei monumenti storici, e anche una porta dell'antica cinta fortificata, detta porta Bécharie. Un altro edificio importante del percorso è la chiesa abbaziale Saint-Pierre, un gioiello dell'arte romanica limosina, fortificata durante la guerra dei Cent'Anni, e il cui coro a deambulatorio è ornato da capitelli scolpiti con motivi vegetali. La cripta del XI secolo, una delle più antiche del Limosino, riprende le dimensioni del coro, del retroaltare e delle cappelle. Non lontano, in place des Vignerons, potrete ammirare la torre del Prince Noir del XII secolo. Gironzolando lungo le stradine tipiche di Uzerche avrete anche l'occasione di ammirare belle dimore come il castello Tayac, la dimora Eyssartier, l'hôtel des Chavailles, il castello Pontier e anche l'antica casa a graticcio in rue Pierre Chalaud. E per una piccola pausa in tranquillità, direzione verso l'accogliente e grande piazza della Lunade con le sue panchine, dalle quali potrete ammirare una bella vista sulla Vézère e le colline dei dintorni!

Gli spazi verdi, onnipresenti attorno alla pittoresca cittadina di Uzerche, sono visibili anche attraverso i giardini a terrazza, sostenuti da muretti e ornati di fiori, di frutteti e orti. Accessibile al pubblico, il giardino Bécharie, situato sotto la famosa porta Bécharie, vi propone una piacevole area vegetale, ideale per contemplare il patrimonio di Uzerche da un altro punto di vista.

Informazioni complementari
Uzerche

Comune di Corrèze, nel distretto di Nova Aquitaine, Uzerche si erge su uno sperone roccioso, a circa trenta chilometri da Tulle. Etichettati fase Village, Deviazione più bella di Francia e soprannominata la Perla del Limousin dallo scrittore inglese Arthur Young, gode di un ambiente naturale unico a trentacinque chilometri dal Brive-la-Gaillarde.

Storicamente, la città di Uzerche occupa una posizione strategica, ed è stata l'installazione della Gallia nel II secolo aC All'inizio, un muro fortificato è installato per proteggere la città, in continua evoluzione nel corso dei secoli e occupazioni. Ma nel X secolo la città si sviluppò attorno alla costruzione di un nuovo monastero.

Occupato dai Normanni, poi dai Francesi, la città ha conservato dalle sue varie influenze un ricco patrimonio architettonico che oggi ha ancora successo con i visitatori. Palazzi privati ​​e altri castelli sfregano le spalle con antiche chiese e vestigia.

Da vedere, da fare

Molti siti sono elencati o classificati in Monumenti Storici in Uzerche. Da non perdere la chiesa di Saint-Pierre dell'XI secolo, la chiesa Eulalie del X secolo o la cappella dell'Hospice ricostruita nel XIX secolo. Il primo, un gioiello nella romanica di Limosino, presenta una delle più antiche cripte della regione. La città ospita anche la Torre dei Principi Neri del XIV secolo, o il castello Bécharie. Costruito nel XV secolo, presenta bellissimi murales nel suo interno. È circondato da giardini e da altri parchi in cui i fiori ei frutteti hanno una buona reputazione. Offre una vista piacevole sulla valle del Vézère.

Nella città si possono anche ammirare bellissime case a graticcio del XVI secolo, nonché l'Hotel du Sénéchal che risale allo stesso periodo. L'Eyssartier casa del XV secolo, rivela a sua volta una bella facciata rinascimentale e fu abitata nel XIX secolo da un'importante famiglia di speziali.

Costruito nel XVII secolo, la casa di Tayac svela pepe in ascesa a torre e una torre quadrata con uno scudo che richiama lo stemma della città di Uzerche.

Da non perdere sia l'hotel Joyet di Maubec, la casa Boyer Chammard XVII secolo rivela balconi con vista sulla Vézère o Pontier castello del XVII secolo. Quest'ultimo è elencato nei Monumenti Storici soprattutto per la sua scala.

Anche il ponte Turgot del XVIII secolo merita un'occhiata.

La città medievale può essere scoperta attraverso un percorso informato e informato. Sulle rive del Vézère, si può anche godere di belle passeggiate.

Per la ricreazione, dirigetevi verso la Stazione di Sport e Natura del Mulino di Flour. Il sito propone di essere avviato nel canoe-kayak, nella zattera, nell'arco di tiro con l'arco, nella mountain bike o nella corsa di orientamento.

Luoghi di interesse

Luoghi di svago
Monumenti
Punti informativi
Trasporti

Eventi e festività

Foto

Le rive del Vezere
Le rive del Vezere
Vedi la foto
La Piazza del Municipio
La Piazza del Municipio
Vedi la foto
La porta Bechari
La porta Bechari
Vedi la foto
panoramico
panoramico
Vedi la foto
La chiesa di Saint-Pierre
La chiesa di Saint-Pierre
Vedi la foto
Castello Pontier
Castello Pontier
Vedi la foto
Tempo libero - Ride canoa Vézère
Tempo libero - Ride canoa Vézère
Vedi la foto

Visite, svaghi e attività nei dintorni

Ristoranti

Bed & breakfast

Affitti vacanze

Campeggi

Hotel

Le tue vacanze
Un hotel
Un affitto vacanze
Un bed & breakfast
Un campeggio
Un'attività di svago
Un ristorante
A continuare la navigazione su questo sito, si accetta l'uso di cookies per fornire offerte adatte. Per saperne di più