Dai vita alla tua vacanza!

Soissons

Guida turismo, vacanze e weekend nell'Aisne

Soissons - Guida turismo, vacanze e weekend nell'Aisne
7.1
7

La città di Soissons, antica capitale francese al tempo del regno dei Franchi, del suo periodo medievale custodisce un ricco patrimonio religioso, da scoprire seguendo il percorso che idealmente unisce i suoi monumenti più importanti:

la cattedrale gotica di Saint-Gervais-et-Saint-Protais, dei secoli XII e XIII, splendida per i bracci nord e sud del transetto, il deambulatorio a cinque cappelle radiali, il cancelletto del coro in ferro battuto e il dipinto raffigurante l'Adorazione dei pastori di Rubens;

l'antica abbazia di Saint-Jean-des-Vignes, fondata da Ugo il Bianco nel 1076, di cui rimangono importanti vestigia, come l'imponente e vertiginosa facciata dell'abbaziale sormontata da due alte torri, il refettorio del XIII secolo e le due gallerie del chiostro gotico;

l'antica abbazia di Saint-Léger, fondata nel 1139, i cui edifici oggi ospitano il Museo di Soissons, dove sono esposte collezioni sulla storia locale, di archeologia e di belle arti.

Informazioni complementari
Soissons

Soissons è una città nel dipartimento di Aisne, nel distretto di Hauts-de-France, 55 km a nord est di Reims e 30 km a sud ovest di Laon.

Con poco più di 29.000 abitanti, la città è circondata da boschi e coltivazioni, e la sua economia rimane basata su poche unità industriali e in particolare lo sfruttamento delle barbabietole (zucchero), tipici della Piccardia, pur avendo sviluppato diverse aree del terziario (servizi).

Soissons è stata una delle prime capitali di Francia e ha conservato importanti testimonianze del patrimonio di questo periodo prospero.

Importante città romana, è stata scelta come la città reale dai primi Merovingio (il quinto all'ottavo secolo) e poi dai primi monarchi Capetingi (dal X secolo).

L'altezza della sua prosperità è il XII e XIII secolo, anche se nella storia è l'episodio del vaso Soissons che l'ha resa famosa: ultima forte dell'Impero Romano, è Siagrio sconfitto dal re Clodoveo nel 486. allora chiama uno dei suoi soldati per dargli un vaso prezioso per restituirlo al vescovo di Reims. Il soldato ha rifiutato, in nome della tradizione che il bottino essere condivise da tutti, e si rompe la base. Un anno dopo, Clovis passando truppe in rivista riconosce il soldato, dividere il cranio e ha detto: "Allora hai fatto di fango Soissons".

Anche se colpiti dalla guerra dei cent'anni e le guerre di religione e infine i conflitti napoleoniche e guerre mondiali, Soissons riposo al visitatore una ricca scena turistica, con i suoi monumenti e rovine.

Da vedere, da fare

Soissons Heritage Discovery può iniziare i suoi resti antichi: in modo che le tracce del vecchio castrum sono visibili fino Mantova, ma per lo più abitazioni gallo-romana decorazioni portato alla luce nei pressi dell'attuale liceo Gérard de Nerval (statue, mosaici, affreschi).

Del suo passato medievale, Soissons offre notevole testimonianza.

Questo è il caso del Saint-Médard, fondata nel VI secolo da Clotario. Sussiste soprattutto suo alloggiamento cripta le tombe dei discendenti di Clodoveo. Visita accompagnati da solo una guida. Informazioni presso +33 3 23 53 17 37.

Vedi anche i resti dell'Abbazia di Nostra Signora (nono), ma soprattutto l'abbazia di Saint-Léger, fondata nel 1139, che oggi ospita le collezioni del Museo Civico (archeologia, belle arti). Prezzo: 1 e 2 euro. Informazioni presso +33 3 23 55 94 73.

Si continua con la cattedrale di Saint-Gervais Saint-Protais, la cui costruzione iniziò nel 1176 e si è conclusa nel 1479. Ci sono due periodi dello stile gotico. Il suo patrimonio mobile è anche unico.

Notevole anche l'abbazia di Saint-Jean-des-Vignes (XI a XIII): la sua due campanili, decorazioni scolpite, vasto refettorio e fortificazioni ne fanno un monumento unico di ispirazione gotica. Il sito ospita mostre temporanee in città. Informazioni presso +33 3 23 53 42 40.

Padiglione Blunderbuss (XVII, il cui stile ricorda Place des Vosges a Parigi) e la cappella di San Carlo (XVIII) sono anche merita una deviazione.

Non dimentichiamo la Grand Place e gli edifici amministrativi del XVII e XVIII, e suoi palazzi raffinati, come l'hotel Barral (visita guidata: informazioni, il 23 marzo, 53 17 37).

L'attuale Municipio (ex palazzo del XVIII Stewardship, neoclassica), l'arsenale militare sul sito dell'abbazia di Saint-Jean-des-Vignes (XIX), il mercato (1911) o le molte case in stile Art Deco (costruiti dopo la seconda guerra mondiale) sono ancora soffocare punti per gli amanti della storia e il patrimonio.

Per quanto riguarda l'epoca contemporanea, la riabilitazione audace di caserme (parco Gouraud), lo sviluppo delle rive dei Aisne (percorsi) e la conservazione Centro e archeologici Studi, vicino alla Arsenal (con vetrate di osservare pezzi eccezionali) sono finalmente scoperto.

Per informazioni su visite guidate (o libero, e, talvolta, di notte e vivaci in estate) il patrimonio architettonico e storico, informarsi 23 marzo 53 17 37.

In un altro registro, per rilassarsi Soissons, piccoli e grandi possono scegliere le corde (informazioni +33 6 81 68 89 57) o la piscina (piscine scoperte in estate, informarsi 23 marzo 53 29 77).

Numerose passeggiate (a piedi o in bicicletta) sono finalmente possibile dalla città. Contatto +33 3 23 53 17 37.

Luoghi di interesse

Luoghi di svago
Monumenti
Punti informativi
Sale di spettacolo
Trasporti

Eventi e festività

Da inizio gennaio a metà febbraio, la grande festa notturna di Saint-Médard offre cena spettacoli teatrali. Informazioni presso +33 3 23 53 54 42.

Ai primi di marzo, la città ospita i due giorno migliore di vivere (conferenze, workshop, corsi di cucina...).

A metà maggio, il festival offre V.O. Soissons su e intorno a tutte le esecuzioni pubbliche di teatro, danza, marionette...

L'ultimo fine settimana di aprile, Soissons ospita Giorni di fiori e sapori.

Il 3 ° fine settimana di settembre, la tradizionale celebrazione del programma di fagioli attività ludiche, spettacoli, sfilate ed eventi gastronomici.

Il primo fine settimana di ottobre, Soissons ospita una fiera del libro.

Infine, il Mercoledì e il Sabato dalle 8 alle 13, un mercato si propone invece Marquigny e il mercato coperto. Informazioni presso +33 3 23 59 90 00.

Foto

Piazza e portale della cattedrale (© Jean Espirat)
Piazza e portale della cattedrale (© Jean Espirat)
Vedi la foto
La città
La città
Vedi la foto
Torre della cattedrale (© Jean Espirat)
Torre della cattedrale (© Jean Espirat)
Vedi la foto
Portali di Saint-Jean-des-Vignes (© Jean Espirat)
Portali di Saint-Jean-des-Vignes (© Jean Espirat)
Vedi la foto
Piccolo chiostro di Saint-Jean-des-Vignes (© J.E)
Piccolo chiostro di Saint-Jean-des-Vignes (© J.E)
Vedi la foto
Casa dell'abate di Saint-Jean-des-Vignes (© J.E)
Casa dell'abate di Saint-Jean-des-Vignes (© J.E)
Vedi la foto
Gran Chiostro di Saint-Jean-des-Vignes (© J.E)
Gran Chiostro di Saint-Jean-des-Vignes (© J.E)
Vedi la foto
Saint-Jean-des-Vignes (© Jean Espirat)
Saint-Jean-des-Vignes (© Jean Espirat)
Vedi la foto
Cattedrale di Saint-Gervais-and-Saint-Protais (© Jean Espirat)
Cattedrale di Saint-Gervais-and-Saint-Protais (© Jean Espirat)
Vedi la foto
Cattedrale (© Jean Espirat)
Cattedrale (© Jean Espirat)
Vedi la foto
Ex abbazia di Saint-Jean-des-Vignes (© J.E)
Ex abbazia di Saint-Jean-des-Vignes (© J.E)
Vedi la foto
Saint-Jean-des-Vignes (© Jean Espirat)
Saint-Jean-des-Vignes (© Jean Espirat)
Vedi la foto
Spiegazioni sulla cattedrale (© Jean Espirat)
Spiegazioni sulla cattedrale (© Jean Espirat)
Vedi la foto
Frecce delle torri di Saint-Jean-des-Vignes (© J.E)
Frecce delle torri di Saint-Jean-des-Vignes (© J.E)
Vedi la foto
Informazioni su Saint-Jean-des-Vignes (© J.E)
Informazioni su Saint-Jean-des-Vignes (© J.E)
Vedi la foto
Gargoyle del Grande Chiostro di Saint-Jean-des-Vignes (© J.E)
Gargoyle del Grande Chiostro di Saint-Jean-des-Vignes (© J.E)
Vedi la foto
Gargoyle del grande chiostro (© Jean Espirat)
Gargoyle del grande chiostro (© Jean Espirat)
Vedi la foto
Gargoyle del grande chiostro (© Jean Espirat)
Gargoyle del grande chiostro (© Jean Espirat)
Vedi la foto
Facciata della cattedrale (© Jean Espirat)
Facciata della cattedrale (© Jean Espirat)
Vedi la foto
Il vaso
Il vaso
Vedi la foto
Municipio
Municipio
Vedi la foto
Monumento ai morti
Monumento ai morti
Vedi la foto
La città
La città
Vedi la foto
La città
La città
Vedi la foto
La città
La città
Vedi la foto
La città
La città
Vedi la foto
Cattedrale di St. Gervais e Holy Protais
Cattedrale di St. Gervais e Holy Protais
Vedi la foto
Cattedrale di St. Gervais e Holy Protais
Cattedrale di St. Gervais e Holy Protais
Vedi la foto

Visite, svaghi e attività nei dintorni

Ristoranti

Bed & breakfast

Affitti vacanze

Campeggi

Hotel

Le tue vacanze
Un hotel
Un affitto vacanze
Un bed & breakfast
Un campeggio
Un'attività di svago
Un ristorante
Un'auto a noleggio
Un biglietto aereo
A continuare la navigazione su questo sito, si accetta l'uso di cookies per fornire offerte adatte.
Per saperne di più e configurare