Dai vita alla tua vacanza!

Parco Naturale Regionale della Lorena

Guida turismo, vacanze e weekend in Grand Est

Parco Naturale Regionale della Lorena - Guida turismo, vacanze e weekend in Grand Est
8.4
11

Con una superficie di 219.400 ettari, il Parco Naturale Regionale della Lorena comprende tre dipartimenti: Mosa, Meurthe-et-Moselle e Mosella.

Le sue risorse naturali sono importanti: paesaggi costituiti da altipiani agricoli, valli forestali, corsi d'acqua, prati umidi e 340 stagni sparsi su Woëvre e Pays des Étangs. Tra le sue zone umide, gli stagni di Petite Woëvre e il complesso dello stagno di Lindre sono riconosciuti a livello internazionale. Ci sono anche numerosi frutteti, dove si coltivano le famose mirabelle di Lorena.

Il parco è un luogo di sosta e riproduzione migratoria per circa 200 specie di uccelli, che si possono osservare dalla Riserva Naturale Regionale Lachaussée e dal lago delle Madine, dove è possibile nuotare, pescare, navigare e canoa, entrambe dotate di osservatori.

Il modo migliore per scoprire il parco e apprezzarne la fauna e la flora è camminare a piedi o in bicicletta, camminando lungo i suoi numerosi sentieri segnalati: quasi 500 chilometri attendono gli escursionisti!

Il territorio del Parco Naturale Regionale della Lorena è ricco anche dei siti del patrimonio: case a tema, musei, castelli, fortezze, abbazie. Da notare, alcuni villaggi interessanti: Viéville-sous-les-les-Côtes, con la sua architettura settecentesca; Prény, antica città medievale dominata da un castello di residenza dei duchi di Lorena; Arnaville, borgo vitivinicolo medievale; Bayonville-sur-Mad e il suo cimitero fortificato; Hattonchâtel e i suoi bellissimi edifici dal XII al XVI secolo, tra cui un castello che offre un eccezionale punto di vista sulla pianura di Woëvre.

Per gli amanti del patrimonio religioso, dirigetevi verso Saint-Mihiel, cittadina famosa per la biblioteca benedettina e la tomba sepolcrale della chiesa di Saint-Étienne.

Il territorio del parco è un luogo di ricordo e comprende molti siti legati alla prima guerra mondiale, come la tomba di Alain-Fournier, autore del libro "Le Grand Meaulnes", morto al fronte nel 1914.

A poca distanza dal lago di Madine, la collina di Montsec, sulla quale si erge un monumento commemorativo degli attacchi condotti dall'esercito americano nel 1918, offre un panorama stupendo sul vicino bacino acquatico e sulle Côtes de Meuse!

Idee di visita nei dintorni

Le tue vacanze
Un hotel
Un affitto vacanze
Un bed & breakfast
Un campeggio
Un'attività di svago
Un ristorante
Un'auto a noleggio
Un biglietto aereo
A continuare la navigazione su questo sito, si accetta l'uso di cookies per fornire offerte adatte.
Per saperne di più e configurare