Dai vita alla tua vacanza!

L'altopiano di Millevaches

Guida turismo, vacanze e weekend nella Corrèze

L'altopiano di Millevaches - Guida turismo, vacanze e weekend nella Corrèze
8.0
48

Parte integrante del Parco Naturale Regionale di Millevaches nel Limosino, l'altopiano granitico di Millevaches, contrafforte del Massiccio centrale, è il territorio più alto della regione limosina. A cavallo tra i dipartimenti della Corrèze, della Creuse e della Haute-Vienne, si estende su 1800 km² e culmina con il monte Bessou a 976 metri di altitudine, un sito rilassante e verdeggiante in cui escursionisti e turisti potranno beneficiare di una vista a perdita d'occhio sui monti dell'Alvernia dalla torre panoramica costruita sulla cima!

Numerosi corsi d'acqua ne traggono le fonti, trasformando quest'area selvatica e protetta in una destinazione ricercata dai pescatori che apprezzano questi ruscelli, fiumi e laghi ricchi di pesci.

Per gli amanti della natura, sono proposte belle passeggiate attorno ai magnifici bacini d'acqua dell'altopiano di Millevaches: lo stagno des Oussines, il lago du Chammet, il lago des Bariousses o il lago di Vassivière, il lago più grande del Limosino, pronti ad incantarvi. L'estate i laghi di Vassivière e dei Bariousses vi permetteranno di praticare i passatempi nautici come la balneazione, la vela e anche la canoa/kayak.

Foreste di latifoglie e conifere, brughiere secche, praterie e torbiere, come quella del Longeyroux, compongono i paesaggi di questa piacevole terra, paradiso degli escursionisti a piedi e in mountain bike. Quando l'inverno arriva, saranno gli amanti delle racchette e dello sci di fondo che potranno divertirsi percorrendo le piste dell'altopiano di Gentioux!

Ma l'altopiano di Millevaches dispone anche di siti storici notevoli, a cominciare da quello delle vestigia gallo-romane dei Cars, nel comune di Saint-Merd-les-Oussines, racchiuso in un ambiente piacevole, vicino ad un affascinante ruscello. Un quadro verdeggiante che invoglia alle passeggiate, in cui potrete scoprire non solo le vestigia di una villa del II secolo, ma anche quelle di un complesso funerario, due siti che distano 300 metri. Nei pressi della villa gallo-romana, non potrete perdervi la vista del famoso bac des Cars, una grande vasca monolitico in granito, un tempo utilizzata come riserva d'acqua. Roccia emblematica dell'altopiano, il granito si trova in numerose costruzioni come case, fontane, chiese, cappelle, croci e lavatoi. Un meraviglioso patrimonio edile da apprezzare durante una passeggiata o un'escursione… A 5 chilometri a nord di Gentioux-Pigerolles, è il pittoresco sito del ponte di Senoueix che vi sedurrà, un luogo tranquillo e pieno di fascino, ideale per una sosta in mezzo alla natura. Per quanto riguarda i monumenti religiosi, non potete perdervi nemmeno la chiesa Saint-Gilles e Saint-Georges di Tarnac, la cappella del Rat a Peyrelevade e anche la chiesa abbaziale Saint-André-Saint-Léger di Meymac.

Idee di visita nei dintorni

Le tue vacanze
Un hotel
Un affitto vacanze
Un bed & breakfast
Un campeggio
Un'attività di svago
Un ristorante
Un'auto a noleggio
Un biglietto aereo
A continuare la navigazione su questo sito, si accetta l'uso di cookies per fornire offerte adatte.
Per saperne di più e configurare