Dai vita alla tua vacanza!

Misteri e pietre antiche

Escursioni e passeggiate a Saché

Misteri e pietre antiche - Escursioni e passeggiate a Saché
8.0
1

Attraverso quel Honore de Balzac definito "una delle più belle valli della Touraine", vi portiamo attraverso il vecchio percorso di Azay esisteva fin dal Medioevo, probabilmente servire posizioni strategiche per il tempo, particolarmente marcato dalle invasioni normanne e la guerra dei cent'anni che è riuscito esso.

La zolla di Robin castello, che si trova a Pont-de-Ruan, testimonia a queste pagine di storia della Francia in particolare disturbi. Si sale a oltre 40 m livello del passaggio Indre qui sotto: privilegiato punto di osservazione che così domina l'intera vallata. Il conte d'Angiò, conosciuto come "principe nero" Fulk Nerra (X secolo) ha fatto fortificare questo tumulo roccioso, facendogli compiere sofisticate rifugi sotterranei su 3 livelli, la comunicazione con il fiume e numerose gallerie che punteggiano la collina, probabilmente al castello di Capraia, non lontano. Molti di questi sono ora éboulés metropolitana o era stato reinserito a causa della loro pericolosità.

Questa porzione valle di sopra di un guado / grande vassoio, sotto il mulino verde (frazione bassi capraio) che ha raddoppiato quella di Pont-de-Ruan, a monte. Quest'ultimo, che si trova su un vecchio modo gallo-romana in coincidenza con il Pellegrino, era spesso sovraccarica. Si può pensare che tutta questa zona, tra cui i mulini, erano rifugiati piccole strutture economiche della stazione relè, maniscalco, locanda, commercio, ambita da molti briganti nella regione e dei soldati di passaggio.

Andiamo un po 'più avanti, un secolo più tardi... con l'attuazione del Priorato di relè (Pont-de-Ruan) di Bertrand Arbrissel, egli stesso un fondatore dell'Abbazia di Fontevrault. Questo priorato misto (Ordine di San Benedetto) è durato fino al XVIII secolo, quando fu distrutta e venduto poi come bene nazionale durante la Rivoluzione... finalmente essere trasformato in fattoria! Tutto sembra rovinare.. eppure c'è ancora la casa della Badessa, una bella colombaia medievale e - una rarità - chiesa privata dedicata. I proprietari, coraggioso e feroce, si impegnano ripristino del sito, con l'aiuto di volontari e organizzeranno eventi culturali connesse al patrimonio della valle del Indre. I posti sono private, ma può essere visitato su appuntamento.

Scheda descrittiva

DipartimentoIndre-et-Loire
Comune di partenzaSaché
Tipo di passeggiataEscursione a piedi
DifficoltàFacile
Durata3h00
Periodo consigliatoda febbraio a dicembre
AmbienteCampagna
Chilometraggio9 km
Altitudine alla partenza30m
Dislivello60m

Accesso

È possibile effettuare questa pista ciclabile fino alla fine della corsa, ma anche guidare per 2 km, poi a piedi.

Da Alexander Calder invece Saché (municipio), prendere la direzione di Druyes. Roll su tre ponti. Allo stop, girare a destra e proseguire dritto per 300 metri, in direzione Artannes sur Indre, dalla strada D84. Park, appena fuori dal borgo della Bassa Goatherd, basta attraversare, in piccolo parcheggio sulla sinistra, ai piedi della parete di roccia.

Itinerario

Sei nella valle del Indre, tra l'alta tufo argine di pietra, una fitta foresta e il fiume... C'è poco spazio per parcheggiare auto e le spalle sono mobili! Il limite di velocità ma attenzione stringendo sinistra e stai segnalando. Sei sulla strada per moto Indre, ma anche durante il tour Tour de France 1957 e ciclisti sono spesso a tutta velocità in discesa!

Lungo tutta la collina è attraversata da numerosi scavi dove la pietra di tufo sono stati una volta estratto per la costruzione di numerosi castelli della regione. La maggior parte di queste grotte furono abitate; numerose vestigia testimoniano: resti di case, camini, porte di metallo, inferriate alle finestre. Il più delle volte ci sono accolait una casa e la porzione servita da camera scavata (13 ° costanti). Attenzione non si ottiene troppo vicino perché c'è spesso detriti molto libera di rocce.

Dopo circa 400 metri... la banca prende altezza, con un picco bruscamente a 40 m... Voi siete ai piedi della Difesa zolla di "Château Robin." La parete è verticale, forato con fori. Il posto sembra inospitale: andare lì in fretta... il luogo è infestato, secondo un'antica leggenda locale. Dopo 250 m, in cima alla collina, girare bruscamente a sinistra, lasciando una splendida vista del maniero Vonnes (XV. C.), una valle bucolica.

Salite la piccola strada per 200 metri e poi impegnarsi sul bellissimo cavaliere attraversato viale. Vedrete rapidamente alla vostra sinistra, ai piedi del poggio culminante di nuovo la difesa e il resto di passere (area privata). Dopo 250m, svoltare a destra sulla strada forestale (fangosa) e proseguire verso ovest per 900 m. Si scende in una valle profonda. Sul lato sinistro dello stand scia di grandi pietre di muschio muri crollati resti di una vecchia proprietà. Godetevi il silenzio si entra nel terreno del Priorato di Relay (XI secolo). Andate avanti alte mura in rovina a sinistra e sei d'accordo sulla strada incassata per 70 m; si arriva ai piedi di un grande portale monumentale in pietra (XVII secolo), la cui facciata è scolpita: probabili resti delle antiche mura della città del priorato. Vediamo, infatti, un antico forno per il pane e lasciato che una volta era una chiesa, ora riabilitato e alcune case residenziali.

Ritornare sui propri passi. Prendere una pausa in questa valle che ha mantenuto una certa magia... Prendere la strada forestale che sale. Dopo 500 m, nel crocevia pannelli incrociati, prendere il sentiero a sinistra verso il basso per un'altra valle. Fare 200 metri e si arriva al fienile teatro Vaugarni. Girare a destra e prendere la strada asfaltata che porta indietro al RD 84 (800 m). Godetevi ancora una volta la splendida vista delle Vonnes padronali durante quasi tutto il percorso. Girare a destra per tornare a Saché, una distanza di 2,5 km o il parcheggio (800 m).

A continuare la navigazione su questo sito, si accetta l'uso di cookies per fornire offerte adatte.
Per saperne di più e configurare