Dai vita alla tua vacanza!

Saint-Étienne

Guida turismo, vacanze e weekend nella Loira

Saint-Étienne - Guida turismo, vacanze e weekend nella Loira
6.6
29

Ricca di un'eredità mineraria e industriale, la Città d'Arte e di Storia di Saint-Étienne ha conservato un importante patrimonio, in particolare del XIX e XX secolo.

L'imperdibile Place Jean-Jaurès, abbellita da un incantevole padiglione per la musica e sulla quale si affacciano splendidi edifici come la cattedrale, il municipio e la prefettura, le animate vie pedonali ricche di negozi del quartiere Saint-Jacques, la pittoresca Place du Peuple, come pure i numerosi musei di cui si fregia la città costituiscono altrettante attrattive da scoprire.

Il notevole Museo d'Arte moderna – con più di 15.000 opere! – ospita una delle più importanti collezioni di arte moderna e contemporanea della Francia.

Dominato dal profilo del castelletto di estrazione e dei due cumuli di detriti, il Museo della Miniera, installato sul sito del pozzo Couriot, permette di scoprire una vecchia miniera attraverso la visita di diversi luoghi come la sala degli Impiccati, la lampisteria, le gallerie sotterranee, la sala della macchina per l'estrazione oppure la sala energia.

Da non perdere inoltre il Museo d'Arte e d'Industria e il Museo della Vecchia Saint-Etienne.

Ogni due anni, a novembre, si tiene la Biennale Internazionale del Design, un evento dedicato al mondo del design e al mestiere di designer.

Intorno alla città una natura dolce e incontaminata attende gli amanti delle passeggiate, i quali possono godere in particolare della vicinanza delle gole della Loira e del massiccio del Pilat.

Informazioni complementari
Saint-Étienne

Etichettato Città d'Arte e Storia, Saint-Étienne è una città importante di Auvergne-Rhône-Alpes situata nel dipartimento della Loira. Seconda città della regione in termini di abitanti, si trova a circa sessanta chilometri da Lione e cinquanta chilometri da Vienna. Situato nella valle furano Saint-Étienne si trova nei pressi del Parco del Pilat Naturale Regionale.

Occupato fin dai tempi antichi, il territorio di Saint-Étienne conosce un vero sviluppo nel Medioevo come Saint-Étienne de Furan. Pericolosamente devastato dalle guerre di religione, la città dovrà attendere il XVI secolo per essere rilanciata, in particolare attraverso l'industria metallurgica. Ma è stato il suo mineraria nel XVIII secolo, fino al XX secolo che ha fatto la reputazione della città del paese.

Città di calcio per eccellenza, Saint-Étienne raggiunto la fama internazionale con la sua squadra, soprannominato i Verdi, che ha avuto il suo periodo di massimo splendore negli anni 1970-1980. Sempre in primo piano, continua ad irradiare la città. E 'anche soprattutto per il suo patrimonio architettonico risalente al XIX e XX secolo Saint-Étienne attira molti visitatori.

Da vedere, da fare

Membro del disegno Saint-Étienne Creative Cities Network dell'UNESCO ha un ricco patrimonio architettonico di tutte le epoche e significativa innovazione.

Fondata nella prima metà del ventesimo secolo, la Cattedrale di San Carlo rivela uno stile gotico primitivo interessante che si estende a 80 metri di lunghezza. Al suo interno, si possono ammirare i mobili in stile Art Déco, e tutto il talento e nastro di seta creatori del tempo. Molti altri edifici religiosi della città sono stati elencati o registrati monumento storico, come Grand'Eglise XV secolo. FOREZIEN di stile gotico, è fatta di pietra arenaria e carbone rivela un bel coro gotico. Da non perdere il Notre-Dame e la sua facciata gesuita del XIX secolo. All'interno, l'organo è stato classificato, e si apprezzeranno soprattutto una lettera autografa di St. Louis.

Neo-bizantino, la chiesa di Santa Maria la pena di visitare, come la Chiesa di Terrenoire e organo elencati, la cappella della Carità e in legno del XVIII secolo o la Chiesa di San Francesco etichettato Patrimonio XX secolo.

Passeggiando per il centro storico della città, potrete godere soprattutto la casa Francesco I costruita nella metà del XVI secolo. stile gotico, il suo esterno, tuttavia, rivela ispirazioni rinascimentali che hanno ottenuto un monumento storico graduatoria. Diverse case risalenti al tempo stesso possono essere ammirati nel quartiere.

Costruito nel XIX secolo, tra le braccia della fabbrica cittadina ospita ora parte della città di disegno. Inaugurato nel 2009, permette di partecipare a mostre, scoprire conferenze sull'architettura moderna, o ammirare il panorama a 360 ° sulla guida in città in cima alla torre di osservazione di 32 metri. Nei dintorni si può godere di molte dimore del XIX secolo con stili rococò o gotico.

L'eredità del XX secolo la città di Saint-Étienne è particolarmente ricca, come con l'ufficio di collocamento costruita agli inizi di questo secolo. Le facciate neoclassiche, scopriamo sculture che ricordano le principali attività del comune, come la metallurgia, armi o la mia. Anche la scuola neoclassica di mine ancora aperto oggi gli ingegneri di domani. Assicurarsi di ammirare la casa senza scale installate sul viale Daguerre, queste costruzioni delle fine del 1930 sono opera dell'architetto Auguste Bossu. Essi hanno la particolarità di avere una distribuzione interna, solo facendo una sola rampa.

appassionato di calcio o no, non si può perdere la Stadio Geoffroy Guichard, chiamato il Calderone. Inaugurato nei primi anni 1930, ospita un museo che ripercorre l'epopea Verdi di questa leggendaria squadra di calcio.

Secondo collezione d'arte contemporanea del paese dietro Beaubourg, il Museo di Arte Moderna e Contemporanea Saint-Étienne rivela più di 4000 mq di opere di Andy Warhol, Pablo Picasso e Fernand Léger.

Dedicato al passato industriale della città, il museo d'arte e l'industria si svolge in un edificio Secondo Impero e dispone di nastri di collezioni, armi o cicli.

In città si può visitare anche il Museo della Miniera, il Museo della vecchia Saint-Étienne in un palazzo del XVII secolo, o la memoria della Resistenza e della Deportazione della Loira.

città verde, Saint-Étienne ha un gran numero di giardini e parchi per passeggiare e rilassarsi, come il Parco Montaud, la più grande della città, o quella d'Europa con i suoi perenni percorso.

Luoghi di interesse

Luoghi di svago
Monumenti
Punti informativi
Sale di spettacolo
Trasporti

Eventi e festività

Ventiquattro i mercati si svolgono Saint-Étienne, Lunedi alla Domenica mattina.

feste culturali rischiano di Saint-Étienne e variegata.

Marzo: Biennale Internazionale del Design ogni due anni negli anni dispari.

Aprile: Festival di resistenze e alternative, Musitecture Festival musica e architettura miscelazione.

Maggio: Festival di musica e della canzone, Festival Pianistico passione.

Giugno: Vélocio, gara ciclistica, Festival "Altrimenti gay", festival di musica innovativa.

Luglio: celtici Rocks, 7 Hills Festival (teatro e cinema).

Settembre: Fiera economica.

Ottobre: ​​gay e lesbiche faccia Film Festival a faccia.

Dicembre: Saintélyon, gara in notturna tra Lione e Saint-Étienne.

Un mercato di Natale è proposto anche nel mese di dicembre.

Informazioni dettagliate

Biennale Internazionale di Design di Saint-Étienne
Appuntamento imperdibile nel campo del designMarzo / Aprile 2019

Foto

La vista sulla città Guizay
La vista sulla città Guizay
Vedi la foto

Visite, svaghi e attività nei dintorni

Parc Naturel Régional du Pilat.

Site Le Corbusier a Firminy.

Gorges de la Loire.

Game Fair, modelli e nuove tecnologie nel mese di giugno a Saint-Chamond.

Ristoranti

Bed & breakfast

Affitti vacanze

Campeggi

Hotel

Le tue vacanze
Un hotel
Un affitto vacanze
Un bed & breakfast
Un campeggio
Un'attività di svago
Un ristorante
A continuare la navigazione su questo sito, si accetta l'uso di cookies per fornire offerte adatte. Per saperne di più