Dai vita alla tua vacanza!

Foix

Guida turismo, vacanze e weekend nell'Ariège

Foix - Guida turismo, vacanze e weekend nell'Ariège
6.9
31

Il castello medievale di Foix, una volta piazzaforte inespugnabile, domina i tetti della città vecchia e la confluenza dei fiumi Ariège e Arget dall'alto del suo picco roccioso e custodisce ancora tre torri con piombatoie e alte mura. Oggi questa imponente fortezza dei conti di Foix è sede del museo dipartimentale dell'Ariège, uno spazio che illustra la storia del contado di Foix e del castello attraverso mostre tematiche e collezioni medievali composte di oggetti di vita quotidiana, armi e armature. Questo sito abbarbicato sulla roccia offre inoltre, dalla cima della torre a base circolare, una splendida vista panoramica sulla città, sulla valle dell'Ariège e sulle montagne circostanti.

Ai piedi del castello, la città vecchia di Foix invita in particolar modo al passeggio, con stradine su cui si affacciano diversi negozi e belle piazze con caffè all'aperto. Lungo il percorso, il visitatore potrà ammirare la chiesa abbaziale di Saint-Volusien e i suoi magnifici stalli scultorei, risalenti al XVII secolo, nonché la struttura per il mercato delle granaglie al coperto di tipo Baltard.

Nel mese di agosto, il Théâtre de Verdure di Foix mette in scena una rievocazione storica con suoni e luci.

Il primo week-end del mese di settembre la città è in festa: giostre, balli, fiaccolata e concerti. Divertimento assicurato!

Informazioni complementari
Foix

Foix è la capitale del dipartimento di Ariege nella regione occitana, 80 km a sud di Tolosa. La città si è sviluppata ai piedi dei Pirenei, alla confluenza di due fiumi, il Ariège e Arget, e il momento clou del comune è 933 m. Tuttavia, l'altitudine media delle aree urbanizzate è da 400 a 600 m.

Già occupata dai Romani, Foix ha avuto il suo boom nella fondazione di San Volusien abbazia nel IX secolo prima della costruzione di un castello fortificato dal Xe fa urbanizzazione accelera.

Diventa roccaforte militare, Foix è una delle capitali di Gaston Phoebus nel XIV cercando di conservare una certa autonomia nel Béarn e Foix tra il francese e l'inglese.

Un tempo occupato dai protestanti durante le guerre di religione, Foix è preso dai cattolici nel 1582. E nel 1589, Enrico di Navarra, che era anche conte di Foix, divenne re di Francia con il nome di Enrico IV.

Sede di una contea prospera sotto il vecchio regime, Foix Prefettura diventa la rivoluzione.

Oggi il castello (che era un tempo è diventato una prigione) domina ancora la città, e parallelamente all'attività commerciale e industriale sostenuta, Foix (10.200 abitanti) è anche un centro di attrattiva turistica grazie alla sua vitalità culturale, ricco patrimonio e l'ambiente naturale che offre una vasta gamma di attività sportive e ricreative.

Da vedere, da fare

In onore dove onore! ovviamente inizieremo un tour Foix dal castello che domina la città dal suo promontorio. Con pareti e tre torri, unisce le qualità di una roccaforte e una residenza. E oggi ospita il museo della contea del Ariege che ripercorre la storia del luogo, che di architettura medievale e quella dei Conti di Foix. L'opportunità di ammirare un letto per dormire Henri IV... mostre tematiche temporanee punteggiano l'anno. Costo: 4 a € 5,80. Informazioni +33 5 34 09 83 83.

Altro luogo importante del patrimonio, l'abbazia di Saint-Volusien, ricostruita nel XVII secolo, dopo le guerre di religione. Il portale, però, risale l'edificio medievale.

La cappella Montgauzy, ricostruita nel XVII secolo in stile romanico, è anche la pena di uno sguardo.

Ci piace passeggiare per la città medievale. Nelle sue strade strette, case a graticcio sono stati conservati e talvolta anche "Pontils", vale a dire i ponti che collega le case su entrambi i lati della strada.

Estenderemo la scoperta da parte dei vicoli di Villote, quartiere in base al largo del XIV incinta e fu abbellita piantando alberi e costruzioni (fontane). Ora è un quartiere commerciale vivace.

Non dimenticheremo il mercato del grano (1870) e il parco Bouychères, paesaggistico spazio svago verde.

sono proposte visite guidate al cuore della città. Informazioni +33 5 61 65 12 12.

Foix e ambiente media e alta montagna sono favorevoli alla estate e l'inverno per molte attività per il tempo libero e sport...

Per gli appassionati che desiderano corsi di difficoltà paesaggistico e variabile, escursioni e ATV, tra cui opuscoli e informazioni +33 5 61 65 12 12 notevoli siti naturali sono stati progettati.

Per chi vuole conoscere le attività di montagna sotto la supervisione di istruttori esperti per scoprire le gioie di rafting, canyoning o racchette da neve, il contatto +33 6 60 34 24 59.

Si può anche indulgere in rafting e canoa sul Ariege, in strutture sicure (un vero e proprio stadio di casa di competizioni di alto livello). Informazioni presso +33 6 52 50 10 22.

Per gli appassionati di ciclismo ancora, ma già una certa esperienza, ciclismo club offre tour non privo di rilievo di intelligence... +33 5 61 60 66 23.

E 'anche preferibile turismo... equestre. quindi fissare il +33 6 37 76 90 04.

E che vuole ottenere tutto e subito emozioni e panorami mozzafiato, imparare parapendio è la soluzione giusta. Contatto +33 6 78 55 39 26.

I pescatori sono i benvenuti. Informazioni +33 6 32 20 47 83.

Infine, il centro acquatico dotato di piscine coperte e aree esterne in estate per combinare il nuoto, benessere e relax. Informazioni presso +33 5 61 02 00 05.

Luoghi di interesse

Luoghi di svago
Monumenti
Punti informativi
Sale di spettacolo
Trasporti

Eventi e festività

Molti eventi festivi e culturali sono programmati Foix durante tutto l'anno.

Dopo il Carnevale, l'ultimo Sabato di marzo, sono date tre colpi di carnevale primaverile, che dura una settimana.

La Domenica di Pasqua, la fiera (che continua il Lunedi) è rivestito con una festa di piante (di mercato, mostre, eventi).

L'ultimo fine settimana di aprile, Giornata Internazionale della Danza.

Ogni Venerdì dal 7 luglio al 25 agosto concerto d'organo (gratuitamente) al St. Volusien abbazia.

Il terzo fine settimana di luglio, Trad'Estiu Festival: musica tradizionale e danza con ballo tutte le sere dalle 19h. Attività specifiche sono previste per i bambini.

L'ultima settimana di luglio, fino al Jazz Festival (concerti "in" pagate in teatri e concerti "off" e "jam session" al centro della città libera).

La prima decade di agosto, il teatro, il suono e la luce esterna della storia.

Il primo fine settimana di agosto, sagra Ingenious Africa: Craft Market africano dalle 10 a mezzanotte con varie animazioni, invece Parmentier e concerti serali. Presso la Halle aux Grains, alle 21:30.

Il secondo fine settimana del mese di agosto, la storia del festival: spettacoli di strada, convegni, mostre, mercati e accampamento medievale, fiaccolate e artisti del fuoco, proiezioni monumentali Castello Foix e facciate di Place Parmentier, concerti sera...

L'ultimo fine settimana di agosto, concerto del Festival sui luoghi della musica franco-spagnola.

All'inizio di settembre, la cinque giorni di fiera, concerti, luce delle torce.

Infine, molti gli appuntamenti possono scoprire le ricchezze della regione...

Un mercato locale (cibo solo) si svolge il Martedì 7:30-13:30 a Les Halles.

Un secondo mercato si tiene il Venerdì, aperto anche ai fiori e abbigliamento.

Infine, la fiera Lunedi, ogni 1 °, 3 ° e 5 ° Lunedi del mese si tiene i vicoli di Villote.

Foto

Il castello
Il castello
Vedi la foto
Fontana di sotto le scale di accesso al castello (© J.E)
Fontana di sotto le scale di accesso al castello (© J.E)
Vedi la foto
la sala
la sala
Vedi la foto
Panorama dal castello (© Jean Espirat)
Panorama dal castello (© Jean Espirat)
Vedi la foto
La città e il castello, visto dal Ponte Vecchio (© Jean Espirat)
La città e il castello, visto dal Ponte Vecchio (© Jean Espirat)
Vedi la foto
casa in legno (© Jean Espirat)
casa in legno (© Jean Espirat)
Vedi la foto
Castello Foix, ha visto il Ponte Vecchio (© Jean Espirat)
Castello Foix, ha visto il Ponte Vecchio (© Jean Espirat)
Vedi la foto
Il castello visto dal centro (© J.E)
Il castello visto dal centro (© J.E)
Vedi la foto
Nave dell'abbazia (© Jean Espirat)
Nave dell'abbazia (© Jean Espirat)
Vedi la foto
Bancarelle a sud dell'abbazia (© Jean Espirat)
Bancarelle a sud dell'abbazia (© Jean Espirat)
Vedi la foto
Bancarelle a nord dell'abbazia (© Jean Espirat)
Bancarelle a nord dell'abbazia (© Jean Espirat)
Vedi la foto
Patch contro un muro in città (© Jean Espirat)
Patch contro un muro in città (© Jean Espirat)
Vedi la foto
casa in legno (© Jean Espirat)
casa in legno (© Jean Espirat)
Vedi la foto
casa in legno (© Jean Espirat)
casa in legno (© Jean Espirat)
Vedi la foto
case in legno (© Jean Espirat)
case in legno (© Jean Espirat)
Vedi la foto
La torre rotonda del castello, vista sulla città (© J.E)
La torre rotonda del castello, vista sulla città (© J.E)
Vedi la foto
In primo ingresso al castello (© Jean Espirat)
In primo ingresso al castello (© Jean Espirat)
Vedi la foto
Torre circolare del castello (© Jean Espirat)
Torre circolare del castello (© Jean Espirat)
Vedi la foto
Scala interna alla torre rotonda (© Jean Espirat)
Scala interna alla torre rotonda (© Jean Espirat)
Vedi la foto
Letto di Enrico IV (© Jean Espirat)
Letto di Enrico IV (© Jean Espirat)
Vedi la foto
Torre di Mezzo, il castello (© Jean Espirat)
Torre di Mezzo, il castello (© Jean Espirat)
Vedi la foto
Torre Arget, il castello (© Jean Espirat)
Torre Arget, il castello (© Jean Espirat)
Vedi la foto
Panorama dal castello (© Jean Espirat)
Panorama dal castello (© Jean Espirat)
Vedi la foto
Informazione sulla torre Arget (© Jean Espirat)
Informazione sulla torre Arget (© Jean Espirat)
Vedi la foto
Informazioni sul letto del re Enrico IV (© Jean Espirat)
Informazioni sul letto del re Enrico IV (© Jean Espirat)
Vedi la foto
Informazioni circa il castello (© Jean Espirat)
Informazioni circa il castello (© Jean Espirat)
Vedi la foto
Castello Foix - ​​Tour dell'ambiente e corpo di guardia (© Jean Espirat)
Castello Foix - ​​Tour dell'ambiente e corpo di guardia (© Jean Espirat)
Vedi la foto
Abbazia di San Volusien (© J.E)
Abbazia di San Volusien (© J.E)
Vedi la foto
Muro e torri del castello (© J.E)
Muro e torri del castello (© J.E)
Vedi la foto
Il castello, visto dalla scala di accesso (© J.E)
Il castello, visto dalla scala di accesso (© J.E)
Vedi la foto
Letto di Enrico IV nella torre rotonda del castello (© J.E)
Letto di Enrico IV nella torre rotonda del castello (© J.E)
Vedi la foto
casa in legno (© J.E)
casa in legno (© J.E)
Vedi la foto
Rue des Grands Ducs, con pontil (© J.E)
Rue des Grands Ducs, con pontil (© J.E)
Vedi la foto
Un vicolo in città (© J.E)
Un vicolo in città (© J.E)
Vedi la foto
La fontana Swan in città (© J.E)
La fontana Swan in città (© J.E)
Vedi la foto

Visite, svaghi e attività nei dintorni

Ristoranti

Bed & breakfast

Affitti vacanze

Campeggi

Hotel

Le tue vacanze
Un hotel
Un affitto vacanze
Un bed & breakfast
Un campeggio
Un'attività di svago
Un ristorante