Dai vita alla tua vacanza!

Évreux

Guida turismo, vacanze e weekend nell'Eure

Évreux - Guida turismo, vacanze e weekend nell'Eure
6.0
17

Antica città gallo-romana, città episcopale e capoluogo dell'Eure, la città di Évreux, situata sulle rive del fiume Iton e dominata dalle torri della cattedrale gotica e dalla torre dell'orologio del XV secolo, dispone di un importante patrimonio architettonico e artistico.

Simbolo della città, l'imponente e maestosa cattedrale di Notre Dame, il più grande santuario del dipartimento dell'Eure, rappresenta, con il suo stile gotico radiante e fiammeggiante, un gioiello dell'architettura religiosa. Ne sono una dimostrazione la torre lanterna del 1465, sormontata da un'elegante guglia soprannominata "campanile d'argento", e lo splendido portale nord, capolavoro del gotico fiammeggiante ideato nel XVI secolo da Jehan Cossart. Al suo interno, gli appassionati di arte sacra potranno ammirare magnifiche vetrate – almeno 70 invetriate! – risalenti al periodo fra il XIII e il XVI secolo, nonché tredici cappelle radianti, con splendidi chiostri rinascimentali in legno scolpito.

Adiacente al chiostro gotico, l'antico vescovado della fine del XV secolo ospita oggi il museo di Évreux, con notevoli collezioni archeologiche, medievali, rinascimentali e moderne! Nelle diverse sale del museo è possibile vedere una statua in bronzo di Giove Statore, del I secolo, oggetti di arte religiosa, arazzi di Aubusson, dipinti dei secoli XVII, XVIII, XIX e XX e altre arti decorative.

Un altro luogo di interesse è senz'altro la chiesa di Saint Taurin, che è ciò che resta di un'abbazia benedettina fondata nel X secolo e il cui pezzo forte è il reliquiario del santo che fu il primo vescovo della città: in argento dorato e decorato con smalti, il reliquiario fu realizzato nel XIII secolo ed è un vero e proprio gioiello di oreficeria!

Infine, vale la pena di concedersi un po' di tempo per passeggiare con calma sullo splendido lungofiume che costeggia l'Iton, da cui si gode di una bellissima vista sulla cattedrale, sull'ex palazzo vescovile e sulla torre dell'orologio! Non si dimentichi di fare una capatina in Place du Général de Gaulle per vedere la facciata neoclassica del municipio e la fontana monumentale dell'artista Émile Décorchemont, o ancora di fare una pausa rilassante nel bel parco François Mitterrand, che confina con l'ex convento dei Cappuccini.

Informazioni complementari
Évreux

A un'ora da Parigi e il mare, meta Évreux Normandia, vi accoglie in Normandia, nel cuore del verde.

Gusto per l'arte e l'architettura? Scoprire il patrimonio storico di eccezionale Évreux, 2000 anni vecchia città e capitale del Eure: la cattedrale di Notre Dame, gioiello architettonico del XIII secolo, il suo museo nell'ex palazzo episcopale, la sua unica campanile della Normandia, l'abbazia di Saint -Taurin e la sua famosa caccia, tesoro della oreficeria medievale...

Attività ricreative all'aperto invidia? Offrite momenti privilegiati di relax in un patrimonio naturale protetto: passaggio pedonale lungo la Iton, pendii classificati Natura 2000, Greenway, la valle Iton, le foreste, i siti di pesca per volare, strade trekking, golf 65 ettari...

Ricerca di stile di vita e la cordialità? Sistemazione di qualità, la gastronomia innovativa e tessuto commerciale denso e dinamico della città ébroïcienne e dei suoi comuni limitrofi.

In breve, tutti gli ingredienti per un soggiorno di successo, in modo da godere!

Da vedere, da fare

Luoghi di interesse

Luoghi di svago
Monumenti
Punti informativi
Sale di spettacolo
Trasporti

Eventi e festività

Foto

Parkway Iton (© Gilles Pruvost)
Parkway Iton (© Gilles Pruvost)
Vedi la foto
cattedrale di Notre Dame
cattedrale di Notre Dame
Vedi la foto
Vetrate della cattedrale
Vetrate della cattedrale
Vedi la foto
L'organo della Cattedrale di Evreux (© Gilles Pruvost)
L'organo della Cattedrale di Evreux (© Gilles Pruvost)
Vedi la foto
Il campanile
Il campanile
Vedi la foto

Visite, svaghi e attività nei dintorni

Sito Archeologico Gisacum: Nel secondo secolo dC, esteso vicino a St. Aubin, la Gisacum città-santuario, che è in fase di esaurimento e scompaiono nel V secolo. Nel 1801, gli scavi archeologici hanno portato alla luce questo importante gallo-romano; ma in realtà la città in quel momento aveva un'area di 250 ha. Il Centro di Interpretazione ospita una mostra permanente che ripercorre la storia della Gisacum e il giardino archeologico offre un valore di impostazione originale delle terme, che aiuta a visualizzare i monumenti mancanti in un contesto paesaggistico piacevole.

Ristoranti

Bed & breakfast

Affitti vacanze

Campeggi

Hotel

Le tue vacanze
Un hotel
Un affitto vacanze
Un bed & breakfast
Un campeggio
Un'attività di svago
Un ristorante
A continuare la navigazione su questo sito, si accetta l'uso di cookies per fornire offerte adatte. Per saperne di più